Come pulire i gioielli con perle: 5 consigli pratici

Come pulire i gioielli con perle: ecco alcuni utili consigli per mantenerli intatti nel corso degli anni.

Come pulire i gioielli con perle: Tra gli accessori da ornamento più amati in assoluto figurano i gioielli con le perle. Particolarmente apprezzati per la loro forma e il colore acceso, hanno il grande merito di mettere in risalto la grazia e il portamento della persona che li indossa, esaltandone ulteriormente il fascino e l’appeal agli occhi degli altri.

Collane, bracciali, orecchini e anelli di rara bellezza che vengono indossati non solo per le occasioni speciali, ma anche nella vita di tutti i giorni, capaci di trasmettere un fascino che va al di là dell’aspetto puramente esteriore. Allo stesso modo, anche se la qualità del prodotto può risultare eccelsa, questo necessita di un trattamento di pulizia volto a mantenerne inalterate le caratteristiche fisiche e soprattutto cromatiche nel corso del tempo. Per questa ragione desidero illustrarvi alcuni consigli utili sulla come pulire i gioielli con le perle e come mantenerli sempre intatti e splendenti.

Come pulire i gioielli con perle

Qualsiasi tipo di ornamento come anelli, bracciali o collane ha bisogno a lungo andare di una sorta di manutenzione, fondamentale per salvaguardarne l’integrità e quindi far sì che possano essere indossati anche dopo parecchi anni dall’acquisto. Questo vale anche per quelli caratterizzati da una perla incastonata, elemento distintivo che arricchisce ulteriormente l’avvenenza di un monile.

Tuttavia è opportuno ricordare che tale elemento può subire danni strutturali negli anni. Ciò si verifica non a causa del loro utilizzo intenso, bensì di come viene conservato in base alle condizioni ambientali esterne. Il cambio della stagioni, con una variazione dei gradi centigradi, risulta difatti abbastanza deleterio per il materiale che compone la perda. Pertanto prevenire queste conseguenze può allungare la vita del proprio gioiello realizzato con ornamenti come le perle scaramazze o le pietre turchesi dell’Iran.

Pulizia gioielli con perle, come prevenirne il deterioramento

Una breve guida su come pulire i gioielli con perle può essere davvero utile per prevenire l’avaria di quei meravigliosi ornamenti molto amati dalla clientela. Sono prodotti caratterizzati da una bellezza ed unicità senza eguali, qualità testimoniate dai continui apprezzamenti che mi vengono rivolti con grande onore dai miei acquirenti. Le mie creazioni difatti sono il risultato di un lavoro artigianale realizzato a mano, caratterizzato dall’impiego di prodotti scelti con estrema cura, ad esempio l’argento 9.25.

Conservazione dei gioielli con perle

Il primo aspetto da tenere in considerazione è il sistema di conservazione. E’ sconsigliabile lasciare la collana o l’anello con perle alla rinfusa, poggiati semplicemente sopra un comodino o in un cassetto a contatto con gli altri gioielli. In questo modo vengono scongiurate possibili scheggiature, oltre a non subire i danni dovuti all’umidità. Riportli all’interno di un sacchetto è la scelta più saggia.

Pulizia Gioielli: No ad alcool, sapone, cloro

L’impiego di liquidi come alcol e cloro danneggiano la perla, con la formazione di macchie per nulla piacevoli da un punto di vista estetico e specialmente difficili da eliminare. Questo si verifica adottando il cosiddetto fai da te (vedi succo di limone o aceto, aventi un’azione prettamente acidificante). La migliore soluzione quindi è quella di pulirle semplicemente con l’acqua e in seguito asciugarle delicatamente con un panno, al massimo adoperando un sapone rigorosamente neutro.

Inoltre anche il profumo è un nemico da non sottovalutare, avente un’azione corrosiva. Buona abitudine è quella di eseguire lo spray solo prima di indossare il gioiello.

No a doccia, piscina e uso della spazzola

Qui ci ricolleghiamo al punto precedente. Durante una doccia si viene a contatto con il bagno schiuma. Stessa cosa si verifica in piscina o in riva al mare, vista la presenza del cloro e dell’acqua salata.

La spazzola, ma anche il comune spazzolino per i denti, erode la superficie della perla. Buona prassi come riferito pocanzi è quella di avvalersi di un panno, preferibilmente umido.

Manutenzione Gioielli: non eccessiva

Abbiamo visto come pulire i gioielli con perle e soprattutto quanto sia importante, ma allo stesso tempo non bisogna esagerare. Una o due volte all’anno è sufficiente per conservarle nel migliore dei modi.

Silvana Mannucci

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00